vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Umberto Eco e il pragmatismo

28/11/2019 dalle 15:00

Dove Centro Internazionale di Studi Umanistici “Umberto Eco” Sala Rossa - Via Marsala 26, I° Piano – Bologna

Contatto di riferimento Claudio Paolucci;

Recapito telefonico per contatti +39 051 2088032

Partecipanti Rosa Maria Calcaterra (Università degli studi Roma Tre), Rossella Fabbrichesi
(Università degli studi di Milano), Francesco Bellucci (Università di Bologna),
Martin Švantner (Charles University, Prague), Claudio Paolucci (Università di
Bologna), Costantino Marmo (Università di Bologna)

Aggiungi l'evento al calendario

Umberto Eco e il pragmatismo

Abstract. L’eredità pragmatista e il rapporto col pragmatismo giocano un ruolo fondamentale in tutta l’opera di Umberto Eco, fin dalle prime riflessioni negli anni della formazione. Non è un caso che Eco dica che fu proprio la lettura di Arte come esperienza di Dewey ad aver rappresentato una svolta per i suoi studi giovanili. Il confronto con gli autori classici del pragmatismo – Peirce innanzitutto - non cesserà mai negli anni successivi e sarà al centro delle opere semiotiche, di quelle filosofiche, di alcune riflessioni sul contemporaneo e anche di molti meccanismi interni all’opera narrativa. Questa giornata è dedicata a riflettere sulle relazioni tra l’opera di Umberto Eco e il pragmatismo, a partire dal numero monografico dell’European Journal of Pragmatism and American Philosophy dedicato a questo tema.